Decidere di convolare a giuste nozze rappresenta qui in Italia un momento abbastanza dispendioso, situazione che può diventare ancora più complessa quando a scegliere di sposarsi sono, come avviene nella maggioranza dei casi, ragazzi abbastanza giovani che sognano da sempre il momento del fatidico sì ma sanno che dovranno affrontare voci di spesa irrinunciabili e al tempo stesso, talvolta, un po’ salate per le proprie tasche.

Molto spesso, però, prima ancora di arrivare all’organizzazione vera e propria, la domanda che i futuri sposi (e i genitori di questi) si pongono è: ma quanto costa davvero un matrimonio? Sebbene, com’è facile immaginare, non sia possibile fornire una risposta unica e valida per tutti, è comunque possibile scoprire nel dettaglio quali siano gli importi minimi e massimi degli elementi assolutamente irrinunciabili così da intraprendere questo importante cammino verso il sì con qualche certezza in più.

Quanto costa un abito da sposa?

Protagonista indiscusso dei sogni ad occhi aperti della stragrande maggioranza delle bambine, l’abito da sposa rappresenta sicuramente uno degli elementi al quale futura sposa e famiglia prestano attenzione con largo anticipo rispetto alla data fissata per le nozze, così da avere a disposizione tutto il tempo necessario per scegliere il vestito giusto, personalizzarlo e renderlo perfetto in ogni minimo dettaglio per quel giorno.

quanto costa un abito da sposa

Il costo di un abito da sposa, proprio in virtù della moltitudine di modelli, materiali ed atelier più o meno cari, è altamente variabile. Stando alle statistiche, il prezzo di un vestito da sposa oscilla solitamente tra un minimo di circa 800 euro fino ad un massimo che può arrivare ben oltre i 10.000 euro, senza considerare in queste cifre gli accessori indispensabili come le scarpe (tra i 100 ed i 400 euro), il velo (da un minimo di 150 fino ad un massimo di 2.000 euro), i guanti e la lingerie (dai 250 ai 700 euro). Tra i tessuti più ricercati, e quindi meno economici, troviamo senza dubbio il pizzo e la seta, soprattutto quando bustier e coda sono poi arricchiti con punti luce diamantati o effetto specchio inseriti addirittura a mano.

Quanto costa un abito per lo sposo?

Decisamente più economici, ma non per questo meno pregiati, gli abiti per lo sposo. Le ultime in fatto di moda vogliono lo sposo di tendenza e al passo coi tempi con un abito dai toni decisi e lontani dal solito nero, con gilet e giacca damascati, cravatta larga con punto luce in evidenza e, perché no, bombetta in testa per un gusto retrò che ben si abbina allo stile più moderno del vestito.

Per gli sposi più esigenti, il costo di un abito maschile, soprattutto se sartoriale, può arrivare anche oltre i 4.000 euro. Per coloro che non desiderano osare tanto, è possibile trovare in atelier o altri negozi specializzati per occasioni anche abiti con prezzi decisamente più contenuti, solitamente tra gli 800 ed i 1.500 euro. A questi, è importante ricordarlo, potrebbe essere necessario aggiungere il costo delle calzature, solitamente non inferiore ai 100 euro.

Quanto costa il servizio fotografico e video per un matrimonio?

quanto costa un book fotograficoCosa sarebbe un giorno come quello del matrimonio se non vi fosse ad immortalarlo il giusto professionista? È proprio per questo motivo che nell’ambito wedding la figura del fotografo ha conquistato negli ultimi anni un ampio risalto. A differenza di quanto avveniva sino a qualche decennio fa, infatti, oggi gli sposi preferiscono spendere cifre medio-alte per il servizio foto e video ma avere la certezza di un lavoro impeccabile e spesso anche molto elaborato. Oltre alle foto durante la cerimonia ed il ricevimento, oggi fotografo e cameraman sono spesso impegnati nella realizzazione di racconti video e foto dei mesi che precedono le nozze, nei quali i futuri sposi raccontano il loro amore e realizzano riprese e fotografie in contesti totalmente diversi da quelli del matrimonio. Per un servizio foto e video economico, la richiesta da parte di uno o più professionisti che lavorano in team sarà difficilmente inferiore ai 2.500 euro. Nella stragrande maggioranza dei casi, però, questa cifra viene facilmente superata arrivando ad un costo medio solitamente non inferiore ai 3.500 – 4.000 euro. Un consiglio in fatto di ultime tendenze per le riprese video del matrimonio? Sicuramente il drone, l’accessorio must have per chi desidera catturare il proprio giorno più bello da angolazioni sicuramente mai viste prima!

Ricevimento e decorazioni floreali: i costi

Per un matrimonio che si rispetti, oltre alla Chiesa o al Comune dove si celebrerà il rito nuziale, è assolutamente importante scegliere la location più adatta per il ricevimento. Che si tratti di un ristorante in riva al mare piuttosto che di un casolare adatto ai grandi eventi e situato in aperta campagna, la location scelta per il ricevimento parlerà degli sposi e dei loro gusti e deve quindi essere selezionata con cura.

Cercando di capire nel dettaglio quanto costa un matrimonio e, nello specifico, quali siano i prezzi medi per un ricevimento, stando ai dati statistici di quanto speso negli ultimi anni dalle coppie italiane alle prese con l’organizzazione del loro giorno più bello, è emerso che il servizio di catering o ristorante parte da un minimo di circa 50 euro fino ad un massimo di 150 euro a persona. Com’è facile immaginare, si tratta di cifre ovviamente molto variabili in base alla scelta del menu (carne, pesce, verdure, etc) e al numero di portate previste. A questo costo andrà ovviamente sommato quello dell’intrattenimento musiquanto costano i fiori per un matrimoniocale, solitamente tra i 350 ed i 2.000 euro in base alla scelta del professionista o del complesso scelto.

Per quanto riguarda le decorazioni floreali, invece, il discorso è leggermente più ampio perché non riguarderà solamente la sala per il ricevimento ma anche il bouquet della sposa e l’allestimento floreale della Chiesa o del Municipio. Anche in questo caso, i costi sono decisamente variabili ma possiamo affermare senza timore di incorrere in errore che il range di riferimento è tra i 1.500 ed il 3.500 euro, anche e soprattutto in base alla scelta di determinate varietà di fiori, magari difficili da reperire in una determinata stagione, o al tipo di centrotavola più o meno elaborati richiesti per la sala ricevimento.

Quanto costa un wedding planner?

Sebbene fino a pochi anni fa quella del wedding planner fosse una figura la cui presenza nell’organizzazione di un matrimonio appariva a quasi completo appannaggio di coppie facoltose e magari vip, oggi la scelta di ricorrere ad un professionista della realizzazione di eventi matrimoniali è particolarmente diffusa. Il motivo principale che spinge sempre più coppie a ricorrere ad un wedding planner è presto detto: estrema cura al dettaglio, organizzazione di ogni singolo aspetto dell’evento e, come diretta conseguenza, maggior tempo a disposizione dei futuri sposi per prepararsi al meglio prestando attenzione ad altre incombenze private come ad esempio l’eventuale trasloco in una nuova casa, le prove abito, trucco e parrucco, il lavoro e molto altro.

Il compenso per il lavoro di un wedding planner viene solitamente stabilito in uno di questi tre modi:

  • corrispondendo al professionista una percentuale (di solito del 20%) sul budget fissato per l’organizzazione delle nozze;
  • riconoscendogli una commissione (altamente variabile) su ogni singolo servizio da lui/lei organizzato;
  • pattuendo un costo fisso come compenso, non incluso ovviamente in questo caso nel budget fissato dagli sposi.

Trattandosi di una figura che potrà, a scelta insindacabile degli sposi, fornire la sua competenza in tutti gli ambiti da organizzare o solo per alcuni di essi, il compenso risulta difficile da stabilire a priori. In molti casi, però, ultimamente i wedding planner preferiscono offrire ai loro clienti pacchetti con prezzi fissi. Per un matrimonio dove il professionista si occupa quindi di organizzare ad esempio il ricevimento, le decorazioni floreali ed il servizio fotografico per circa 100 invitati, il costo medio è di 10.000 euro.

quanto costano i fuochi d'artificio per un matrimonio

Fuochi d'artificio per un matrimonio col botto!

Per suggellare al meglio un momento così unico ed emozionante, molti sposi scelgono di concludere la serata affidandosi ai fuochi pirotecnici, un momento nel quale tutti gli invitati potranno ammirare col naso all’insù gli incredibili colori di uno spettacolo tutto da vivere. Anche in questo caso, un po’ come per ogni ambito affrontato per un matrimonio, i costi sono variabili per tantissimi motivi: location, durata dello spettacolo pirotecnico, azienda scelta e molto altro ancora. In media, il costo per 5-6 minuti di fuochi d’artificio oscilla tra i 500 ed i 700 euro anche se è possibile trovare prezzi inferiori o nettamente superiori in base alla propria città ed alla ditta scelta.

Se avete voglia di entusiasmare i vostri invitati con dei fuochi d’artificio per il vostro matrimonio, SeekTips vi permetterà di trovare in pochi clic e al miglior prezzo il professionista giusto per un momento indimenticabile.