Essere presenti online mediante un sito Web è oggi di fondamentale importanza per chiunque voglia rafforzare la propria identità digitale creando conversioni utili e, di conseguenza, guadagni.

Che si tratti di un blog tematico, di un e-commerce o di un sito generalista, poco importa: essere online in maniera fruttuosa è indispensabile e per far sì che ciò avvenga, avere un sito ben fatto purtroppo non basta.

Oltre ad una grafica accattivante, ad una tematica di interesse, ad un’usabilità ottimale e ad un utilizzo integrato dei vari social in modo che operino in sinergia col sito, una pagina Internet in grado di creare conversioni deve necessariamente essere ben posizionata su Google, il motore di ricerca in assoluto più utilizzato dal popolo del Web ad ogni latitudine.

Perché ottimizzare un sito per Google è così importante?

Che piaccia o meno, ad oggi le ricerche condotte sul Web vedono Google da solo in testa con un indirizzamento ai vari siti Web di oltre il 90%. Basterebbe questo dato, da solo, per comprendere quanto una buona indicizzazione sia necessaria per essere realmente visibili su Internet ma per chi ama i numeri, ecco qualche altro dato che rende la questione ancora più chiara.

Oltre il 70% dei click che avvengono su Google riguarda la sua prima pagina. Tra questi risultati, i primi cinque, da soli, raggiungono solitamente il 67% dei click totali mentre i risultati dalla sesta alla decima posizione devono mediamente accontentarsi di poco meno del 4% dei click.

Ottimizzare il proprio sito per i motori di ricerca equivale quindi a scegliere di aprire la propria attività in pieno centro, a due passi dai monumenti che attirano centinaia di turisti ogni giorno, piuttosto che in periferia dove, interesse super specifico a parte, chi non vi conosce difficilmente riuscirà ad arrivare e scoprirvi.

Ottimizzazione: cos’è?

Una volta compresa l’estrema importanza di essere immediatamente visibili su Google, cerchiamo di capire nello specifico cos’è e come funziona praticamente l’ottimizzazione di un sito Web.

Partiamo da una doverosa premessa: ottimizzare il proprio sito in modo preciso ed esaustivo, soprattutto quando questo non è il proprio settore, non è né facile né pienamente fattibile. È in ogni caso importante, però, comprendere come funzionino certi meccanismi e, quando necessario, scegliere di rivolgersi ad esperti del settore in grado di migliorare la posizione di un sito Web attraverso operazioni forse troppo ardite per chi non ha dimestichezza con codici ed argomenti simili.

L’ottimizzazione di un sito rientra nel macro argomento SEO, una parola che difficilmente non avete sentito se utilizzate spesso il Web per lavoro. Questa parola, acronimo dell’inglese Search Engine Optimization, comprende al suo interno tutte le possibili tecniche utilizzabili per migliorare l’indicizzazione di una pagina. Solitamente queste tecniche si dividono in off site ed on site. Le prime riguardano la creazione e la gestione dei link presenti nel sito mentre le seconde hanno a che vedere con la parte organica e strutturale delle pagine che lo compongono ovverosia contenuti multimediali, codice HTML, titoli, descrizioni, creazione di una sitemap e molto altro ancora.

Ottimizzare i contenuti di un sito: l’attenzione ai dettagli

Come è ormai facile intuire, quindi, non basta essere online per garantirsi in automatico visualizzazioni da centinaia, se non migliaia, di utenti ogni giorno. Per creare un buon sito, ottimizzato per Google nel miglior modo possibile, è innanzitutto necessario creare contenuti di qualità, coerenti col proprio settore, mai scopiazzati qua e là da altre fonti sul Web ed integrati con link che puntano ad altri articoli inerenti all’argomento trattato e presenti nel proprio stesso sito o anche a pagine esterne.

Il primo modo per imparare a creare contenuti originali e facilmente indicizzabili è sempre rispondere ad un’esigenza specifica. Nella barra di ricerca di Google, ricordiamolo, gli utenti scrivono spesso domande. Hanno quindi bisogno, detto banalmente, di risposte pertinenti col loro quesito. Maggiore sarà la pertinenza della vostra risposta, più alta sarà la possibilità di comparire tra i primi risultati presentati da Google per quella specifica query.

Date quindi  il massimo nella creazione di testi dove non manchino titoli, grassetti, keywords adatte all’argomento da trattare, paragrafi e tag specifici. Un contenuto originale ed ottimizzato è senza dubbio il punto di partenza per creare e mantenere nel tempo la propria credibilità non solo agli occhi degli utenti ma anche a quelli di Google.

Ottimizzare sito per Google: perché affidarsi agli esperti?

Come anticipato, tentare di ottimizzare un sito internet quando non si ha alcuna dimestichezza con codici HTML e affini è un’impresa che difficilmente potrà portare buoni risultati. È per questo motivo che sempre più aziende scelgono saggiamente di affidarsi a chi opera in questo settore per lavoro ed è quindi in grado di utilizzare al meglio gli strumenti necessari per indicizzare un sito ed ottimizzarlo per Google.

I servizi offerti da questi consulenti SEO permettono di gestire l’ottimizzazione di un sito per i motori di ricerca iniziando da un’attenta analisi dei competitors online e, solo successivamente, del contenuto del sito e della sua struttura, creando una sitemap e gestendo hosting e pagine di reindirizzamento e di errore, tutti aspetti importanti per ottenere una certa coerenza e linearità da un punto di vista strutturale.

Un consulente SEO si occuperà, inoltre, di sviluppare contenuti in linea con quanto finora indicato per una migliore ottimizzazione su Google, prestando attenzione al cosiddetto link builiding, alle parole chiave maggiormente ricercate in rete e, più in generale, a tutto quanto riguarda l’off ed on site descritti poc’anzi.

Solo in questo modo sarà realmente possibile creare una strategia Web fruttuosa per ottenere nel tempo maggiore credibilità, fidelizzazione da parte degli utenti interessati ai vostri argomenti e prodotti e, come diretta conseguenza di tutto questo importante lavoro, guadagni concreti.

Scegliere il professionista giusto in un clic

Cercare sul Web il professionista più vicino e adatto alle proprie esigenze potrebbe richiedere tempo. È proprio per questo motivo che alcuni siti specializzati come SeekTips svolgono un importante lavoro per gli utenti aiutandoli concretamente nella ricerca del professionista migliore attraverso l’inserimento di alcuni filtri, come ad esempio la zona di interesse, che permettono di snellire la ricerca e trovare in pochissimi istanti e con un semplice clic il consulente SEO più adatto.