Non avete mai cambiato una ruota alla vostra auto e vi trovate in mezzo al traffico in panne? Non preoccupatevi con questa piccola guida riuscirete a cambiare facilmente la vostra ruota, ripartendo in pochi minuti.

Ve lo ricordate l’omino Michelin?
Quel simpatico pupazzo fatto tutto di copertoni di ruote, testimonial della nota casa di pneumatici?

Ad ascoltare la Michelin, la media dell’Europa occidentale è di una foratura ogni… 75.000 chilometri.

Ruote  Michelin

Beh, insomma, più o meno la vita media di un'auto, per quale motivo si potrebbe sperare di non cambiare una gomma nell’arco di tempo nel quale avremmo forse cambiato direttamente il nostro mezzo.

A proposito, ricordatevi che la prevenzione è sempre il miglior sistema per evitare certi guai al vostro mezzo di trasporto. Quindi sottoponete la vostra auto periodicamente a controlli presso officine e meccanici professionisti.


Clicca qui se hai bisogno di un preventivo sulla tua auto e  sugli eventuali aggiusti necessari da fare.

Però, tornando a noi, l’omino Michelin è un personaggio di fantasia, quindi meglio prenderlo con le molle (eh ehe, già di suo rimbalza!) ed essere preparati alla spiacevole evenienza di forare una ruota ed essere costretti  a cambiare una gomma.

Di fatto, per molti, soprattutto le esponenti del gentil sesso, la cosa sembrerebbe un tabù alquanto ostico, e magari potrebbe sembrare più conveniente rivolgersi ad un meccanico.

Una via sicuramente più facile, pulita, ma non sempre possibile.
Chiodo o vetro o qualsiasi altro motivo possa farvi forare una gomma (anche solo la semplice usura del pneumatico) saranno spesso complici a tendervi un agguato nel luogo più distante da qualsiasi angelo riparatore nelle vesti di un meccanico o un gommista.

Perciò meglio essere attrezzati e coscienti di ciò che noi stessi possiamo fare, in tale occasione.Mai come in questo caso vale il vecchio adagio “Aiutati che Iddio ti aiuta!”

Cosa fare in caso di foratura di una ruota

Bucare la ruota non è la fine del mondo ma non è nemmeno un qualcosa da prendere alla leggera, in termini di sicurezza, soprattutto se la foratura avviene in movimento su strada.

In tal caso è necessario avere buoni riflessi nel capire subito il danno e prendere le adeguate contromisure per non diventare un pericolo per voi stessi e per gli altri viaggiatori.

Cosa fare è abbastanza semplice se non ci facciamo prendere dal panico e può essere articolato in questo modo:

- Mantenere la traiettoria
- Ridurre la velocità
- Rientrare nella corsia di destra
- Scelta di un'area di sosta che non sia di intralcio a nessuno e che sia sicura per voi.
- A veicolo fermo, accendete le luci d’emergenza per segnalare il veicolo. Indossate il giubbino catarifrangente, sia di notte sia di giorno, e fate attendere eventuali occupanti del veicolo dietro il guardrail. Quindi posizionate il triangolo di emergenza  a 50 m (più o meno settanta passi).

A proposito, last but not least, ricordatevi di mantenere la calma, limitandovi ad un paio d'imprecazioni, così per sbollire la rabbia!

CAMBIARE LA GOMMA, DETTO FATTO


Il triangolo d’emergenza, così come la pettorina, non sono cose misteriose, ma ben presenti, anche per legge, sul vostro veicolo.
Così come, per cambiare una ruota, dovete  essere in possesso dell’attrezzatura standard (spesso in dotazione dell’auto) e vale a dire: cric, chiave a leva per bulloni, e naturalmente una ruota di scorta o ruotino, spesso situati nel vano portabagaglio della vostra automobile.


Passiamo ora alla parte prettamente tecnica, quella che vi farà sentire, se ci riuscite, come Dominic Torello di Fast & Furious, oppure, in caso di fallimento, come quei meccanici che fecero ripartire una Ferrari con una ruota in meno!
Ma qui, in questo articolo, si condivide la certezza che dadi, bulloni e mani sporche non vi facciano paura!

  1. Individuate, vicino alla ruota da sostituire, il punto di sollevamento (spesso è segnato nel libretto istruzioni della Vs auto).
  2. Piazzate il cric su una superficie piana e dura (potete utilizzare anche una tavoletta di legno, se in vostro possesso)  e, prima di azionarlo, allentate solo leggermente i bulloni.
  3. Azionate il cric, sollevate la ruota e continuate a svitare, alternandoli, in senso antiorario, i bulloni. Una volta svitati tutti i bulloni, sfilate la ruota.
  4. Infilate la ruota di scorta e avvitate i bulloni seguendo un sempre un andamento alternativo degli stessi.
  5. Una volta fissata la ruota potete riabbassare il veicolo.

USARE IL KIT DI RIPARAZIONE PER RIPARARE LA RUOTA


Alcune autovetture, soprattutto le più recenti,  non hanno più la ruota di scorta bensì un kit di riparazione pneumatici (o bomboletta antiforatura).
Attenzione però! L’uso del kit di riparazione è possibile solo se il pneumatico non è gravemente danneggiato e non è fuoriuscito dal cerchio. In tali casi sarà necessario chiedere soccorso ad un’officina.

Ecco le istruzioni per l’uso:

  1. Fissate la bomboletta del prodotto sul compressore.
  2. Avvitate il flessibile dell’aria sulla bomboletta e la valvola del pneumatico.
  3. Collegate il cavo elettrico all’accendisigari lasciando il motore acceso.
  4. Azionate il compressore.

La gomma si gonfierà automaticamente in 10 minuti.
Dopo aver rigonfiato la gomma, mettetevi al volante e percorrete 10 km senza superare gli 80 km/h per verificare la pressione delle gomme.
Ricordatevi però che ciò vi deve semplicemente consentire di arrivare all’officina  meccanica più vicina per cambiare la gomma definitivamente.

ATTENZIONE A QUANTO CI CHIEDE LA LEGGE!


Forare e cambiare una ruota è un piccolo inconveniente, che potrebbe ingrandirsi, aggiungendo il danno alla beffa, se non conosciamo esattamente la parte legislativa della questione.

In auto dovete sempre avere una giacca di sicurezza catarifrangente e il triangolo.
Durante i controlli più approfonditi, la polizia stradale potrebbe richiedervi di aprire il cofano per controllare la presenza del triangolo di sicurezza.
Se durante un controllo approfondito operato dalla Polizia Stradale o da altre Forze dell’ordine, non venisse individuato il triangolo di sicurezza a bordo della vettura, la sanzione ammonta a circa 75 euro.
Viaggiare con una cassetta di sicurezza a bordo dell’auto è obbligatorio in alcuni paesi dell’Unione Europea, quindi se viaggiate all’estero vi conviene tenerla nel portaoggetti della vettura.

Detto questo, se pensate che questo articolo su come cambiare la gomma possa esservi stato utile, non ci resta che, sadicamente, augurarvi una buona foratura della ruota con susseguente sostituzione di essa.
Arrivederci!!!