Sono centinaia di migliaia i cittadini privati e le aziende che ogni giorno lottano con tutte le loro forze per ottenere quanto loro dovuto da debitori che continuano a negare loro cifre, spesso importanti, necessarie per continuare a svolgere nel migliore dei modi la propria attività lavorativa.

Dopo tanti tentativi svolti in solitudine e spesso vani, aziende di ogni Recupero creditisettore sono sempre più frequentemente costrette a rivolgersi a professionisti in grado di gestire con maggiori competenze tecniche il delicato iter legale con l’unico obiettivo di recuperare il credito e soddisfare le comprensibili esigenze del cliente.

In Italia il recupero crediti è ormai da anni una vera e propria attività le cui proporzioni non hanno fatto altro che crescere, mese dopo mese, arrivano a volumi decisamente ragguardevoli.

Stando alle statistiche a nostra disposizione, infatti, nel solo anno 2016 sono state ben 35,6 milioni le pratiche di recupero crediti aperte, per aziende o per privati, ed affidate a società che lavorano in questo settore. Cerchiamo allora di capire nel dettaglio come funziona il recupero crediti, cosa fanno in concreto le società che se ne occupano e qual è l’iter da affrontare per ottenere quanto spetta.

Cos’è il recupero crediti?

L’attività di recupero crediti, volendo sintetizzare e semplificare al massimo il concetto, altro non è che quell’insieme di attività utilizzate per recuperare un credito i cui termini di scadenza per la riscossione risultino ormai superati da tempo.

A seconda dell’importo da recuperare, della mole di soggetti sui quali si vanta un credito e dell’impegno che il privato o l’azienda intendono profondere in prima persona nel tentativo di riscossione, oggi in Italia è possibile tentare il recupero crediti in tre modi:

  • Agendo in prima persona, contattando direttamente il debitore telefonicamente o attraverso lettere;
  • Rivolgendosi ad un avvocato;
  • Richiedendo l’aiuto e la consulenza di un addetto al recupero crediti.

Com’è facile immaginare, di queste tre opzioni presentate solo la prima non presenta carattere oneroso (fatta eccezione, com’è ovvio, per il costo delle telefonate e quello delle raccomandate eventualmente inviate). Nonostante ciò è però infrequente che la prima strada porti concretamente ad un successo, soprattutto se il credito vantato è abbastanza alto.

Le attività strutturate di recupero crediti per aziende e privati risultano quindi una delle soluzioni solitamente più vantaggiose se il credito da riscuotere è alto e se si desidera ricevere una consulenza puntuale e precisa che permetta di ottenere in tempi brevi risultati concreti.

Recupero crediti aziende e normativa

Mettere in atto un procedimento di recupero crediti per la tua azienda è un’operazione complessa che si articola solitamente in due momenti. Il primo, detto anche nel gergo tecnico stragiudiziale, altro non è che un primo (e spesso non risolutivo) tentativo bonario di ottenere le somme da percepire.

Lettere di sollecito e telefonate da parte di un addetto al recupero del credito sono ovviamente le uniche attività possibili in tal senso che, proprio in virtù della loro scarsa incisività, spesso non rappresentano un successo per la pratica di riscossione del debito. Potrebbe capitare, soprattutto se ci si imbatte in società che svolgono tale attività in maniera poco professionale non rispettando verbalmente e fattivamente la controparte debitrice, che si possa arrivare ad una denuncia al recupero crediti svolto in siffatta maniera, decisamente lontana dalla deontologia professionale prevista per questa ed altre professioni in qualche modo similari.

   Recupero crediti

È quindi fondamentale avvalersi della collaborazione di personale qualificato che utilizzi il primo tentativo di risoluzione bonaria della controversia evitando inutili conflitti che possono anzi rivelarsi nel tempo controproducenti e spiacevoli per tutti.

Qualora le attività stragiudiziali non abbiano prodotto gli effetti sperati, la fase successiva e necessaria è quella giudiziale. L’anello di congiunzione tra il termine delle attività bonarie e l’inizio di quelle legali è l’inoltro di una lettera a recupero crediti, per nome e per conto dell’azienda creditrice, inviata al debitore tramite raccomanda A/R e detta di costituzione in mora. Nella missiva si avvisa la controparte di un termine, solitamente molto breve, entro il quale ci si attende il saldo del credito. Qualora ciò non avvenisse, il debitore è contestualmente informato del fatto che si procederà come per legge al recupero delle somme a credito.

Con la costituzione in mora si avvia un processo decisamente più incisivo grazie al quale si interrompono i tempi di prescrizione del credito, inizia la decorrenza degli interessi e si obbliga, infine, il debitore a risarcire anche gli eventuali danno derivanti da un ulteriore ritardo nel pagamento delle somme.

Perché affidarsi a società di recupero crediti per aziende?

La scelta per un’azienda di affidarsi ad una società di recupero crediti è sempre preferibile per diversi motivi. Primo fra tutti, è inutile negarlo, troviamo la frequente mancanza di competenze specifiche in materia da parte dell’azienda creditrice. Avvalersi del supporto tecnico e professionale di specialisti del settore recupero crediti permette quindi di avere la certezza del fatto che ogni azione volta ad ottenere quanto spettante sarà portata avanti in tempi rapidi e nel miglior modo possibile.

 Allo stesso tempo, poi, muoversi “in solitaria” rischia di compromettere ulteriormente la situazione, protraendo oltre misura i tempi di risoluzione della controversia con tutto ciò che questo può implicare in termini di danni economici per l’azienda in attesa del pagamento.

Le società di recupero crediti più strutturate forniscono inoltre assistenza stragiudiziale ma anche giudiziale vantando nel loro team legali in grado di seguire in prima persona l’iter della vicenda anche quando i tentativi bonari di risoluzione si rivelano inconcludenti.

 

Quale agenzia di recupero crediti scegliere?

Una volta compreso che per recuperare un credito è sicuramente preferibile avvalersi di specialisti del settore, scegliere i più seri e competenti in circolazione potrebbe non essere l’operazione più semplice da attuare. Sul Web è possibile prendere contatti con numerosissime agenzie di recupero crediti e chiedere una prima valutazione del proprio caso direttamente online per verificare la fattibilità della pratica e la sua possibile evoluzione.

SeekTips e la sua fornitissima directory aziendale può rappresentare un interessante punto di partenza per le aziende che sono alla ricerca del miglior professionista di recupero crediti nella propria zona. Grazie al motore di ricerca integrato, infatti, trovare la società migliore alle condizioni più vantaggiose vi ruberà pochissimo tempo permettendovi di ottenere in tempi rapidi quanto vi spetta facendovi seguire da seri professionisti del settore.